42

Il compleanno generalmente è una stronzata, però è bello. Già dalla mattina presto ti fanno gli auguri e tu un poco ti senti al centro di tutto, anche solo per qualche ora, magari, però dai, ti fa piacere. Poi c’è sempre qualche amico che ti manda un messaggino che così si è tolto il problema di dosso e allora tu continui a sentirti “bello”. Al centro. Anche se c’hai un anno in più, che adesso ancora non li senti gli anni, però un poco alla volta a sommarli tutti prima o poi gli auguri cominceranno a starti sul cazzo. Adesso no, non ancora. Anche perché qualcuno ti organizza comunque la festa e allora puoi ubriacarti eccheccazzo almeno quello, almeno concedersi a qualche bicchiere buono di prosecco, o di birra o di quello che vuoi. E allora ti senti bello e figo e parli e godi e scorri gli anni con quel sorriso sgembo che tanto non te ne frega niente, quando hai bevuto dico. Bisognerebbe fare gli anni tutti i giorni, ma senza aumentare il numero delle pallottole vomitate dalla canna di questo fucile. A me gli anni piace ancora un casino “contarli”. E vi sono giorni che mi dico “cazzo, ne ho ancora un mucchio davanti“. E insieme un macello di idee da realizzare. E da vivere. Guai da strappare alla vita. E fottere.

Lascia un commento

Archiviato in Post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...